Tecnologia e didattica a distanza – LearningApps

Il magnifico mondo dei giochi interattivi

Ormai è trascorso un anno dall’inizio di quello che nessuno poteva immaginare. La vita di tutti è cambiata radicalmente.

Per chi lavora come me nel mondo dell’insegnamento, il cambiamento è stato davvero radicale. Trovare un’alternativa che potesse sopperire alla mancanza di contatto con gli studenti è stata senz’altro la sfida più grande (e purtroppo ancora oggi lo è).

Quando ci si deve reinventare accade spesso che si faccia ricorso a quello che ci è più familiare. Nel mio caso la tecnologia.

Da un recente scambio virtuale con altre colleghe, mi sono resa conto che potrebbe essere utile condividere quello che ho appreso da autodidatta in questi mesi. Cercherò di dedicare un articolo ad ognuna delle piattaforma o apps che mi sono tornate più utili.

Non si tratta di nulla di particolarmente inedito, ma spero comunque possa tornare utile a qualcuno. Per qualsiasi dubbio, non esitate.

Attività interattive online

Affrontare una lezione dietro ad uno schermo (o in modalità mista per chi è tanto fortunato quanto me che vivo in Puglia….) mette a dura prova anche gli insegnanti più tenaci. I bambini tendono a perdere interesse molto facilmente e con grande velocità.

Un modo per tenere alta l’attenzione è attraverso giochi e quiz interattivi. Se ben costruiti, diventano davvero un valido strumento didattico.

LearningApps

Inizialmente ho utilizzato il sito LEARNINGAPPS, una piattaforma gratuita che offre la possibilità di utilizzare attività interattive già create da altri, di modificarle o di crearle ex novo.

La piattaforma permette di scegliere tra le attività già esistenti in base alla categoria e al grado di difficoltà. Esistono diversi tipi di attività interattive: memory, quiz a risposta multipla, testo con lacune…

Creando un proprio profilo (questo è il link al mio) è possibile raccogliere le proprie attività interattive e suddividerle in cartelle in base all’argomento. Una volta creata l’attività, è possibile inviare il link direttamente allo studente.

Recentemente ho scoperto che la piattaforma offre anche la possibilità di creare classi virtuali, così da raccogliere tutti gli studenti ai quali inviare il compito. L’insegnante può creare in modo molto semplice un account per ogni studente, ai quali viene assegnato un username ed una password. In questo modo gli studenti posso in autonomia accedere alla classe virtuale ed esercitarsi con le attività che l’insegnante ha creato per la classe.

L’insegnante può controllare l’esito delle attività svolte attraverso il pannello della classe.

Estremamente utile è la possibilità di poter inserire audio all’interno dei quiz. L’insegnante può selezionare anche la lingua, così da essere certi che la pronuncia sarà corretta. Vi inserisco a titolo esemplificativo il link di un gioco che ho creato in previsione dell’Earth Day, nel quale avevo inserito appunto l’audio.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento son qui!

3 thoughts on “Tecnologia e didattica a distanza – LearningApps”

    1. Grazie per il tuo commento. Era da un po’ che non utilizzavo l’app e in effetti sembra abbiano eliminato la possibilità di creare classi ahimè.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post